BREVI CENNI SPORTIVI

 

La Sezione di Savona è sempre stata molto attiva, presso il nostro poligono si sono svolte gare di notevole importanza a livello regionale, nazionale ed internazionale. Di grande rilievo sono state le molteplici edizioni del Torneo internazionale delle Sette Città, organizzato a turno, negli anni, dalle varie città partecipanti. 
Ancora di notevole importanza lo svolgimento del primo e secondo Campionato Italiano di Tiro a Segno per disabili, organizzato con grande profusione di impegno dal Presidente Novaro e dal presidente della Sezione TSN di Tivoli, Claudio Cassata, che allora era anche responsabile della Categoria Disabili della nostra Federazione ed oggi prematuramente scomparso; tale manifestazione è stata resa possibile per l'importante collaborazione del Panatlon Club di Savona nella persona del suo Presidente dott. Carlo Zanelli già Sindaco di Savona e da sempre grande amico e collaboratore di tutti gli sportivi Savonesi. 

Ogni anno il poligono ospita alcune gare del circuito Nazionale valide per il Campionato delle Sezioni; sempre presso il poligono di Savona si svolgono annualmente gare a livello interregionale e nazionale anche militari o paramilitari, organizzate, con la nostra collaborazione tecnica, da corpi di Polizia di Stato o di Polizia Municipale.
Le nostre squadre agonistiche, che oggi contano ben 45 atleti, hanno sempre figurato nelle prime trenta posizioni del Campionato Nazionale, che si sviluppa su oltre 200 sezioni partecipanti.
Negli anni passati, in particolare, si è distinta la Squadra Femminile di Carabina a 10 metri, composta da Paola Patri, Marcella Oliveri, Nadia Monticelli ed Eliana Pellegrini, che si è classificata al secondo posto assoluto nel Campionato italiano.
La squadra di carabina maschile che si è aggiudicata per un'anno il trofeo trasmissibile Michelangelo Borriello.
La Paola Patri ha più volte primeggiato nei campionati universitari.
A livello Regionale, da sempre, la nostra rappresentativa fa la parte del leone rastrellando una buona parte dei titoli di Campione e comunque occupando sempre posti del podio. 

Tra gli atleti di spicco possiamo ricordare:
· Guido Manighetti, personaggio caratteristico, di interesse internazionale e probabile olimpico negli anni 50/60, sempre stato ad un passo dalla convocazione e ad un certo punto protagonista di un atto di ribellione nei confronti dell'allora Presidente Gatta, che lo ha portato poi a lasciare il mondo del tiro;
· Mario Maiello, campione italiano di 2' Classe in Pistola Automatica nel 1967.
· Gianpiero Freccero, tiratore azzurro in Coppa dei Mondo, pluriconvocato ai Campionati Italiani Assoluti ed in preparazione olimpica presso il centro di Tirrenia negli anni 80 ed ancora oggi elemento di spicco della nostra squadra, ottimo allenatore ed uomo di grande stimolo per i nostri giovani.
· Alessandro Mantero, pluricampione regionale, Campione Italiano Assoluto in pistola automatica juniores 1995, Campione Italiano di pistola sportiva 1997, medaglia d'argento in pistola automatica e medaglia di bronzo nella pistola ad aria compressa a 10 metri. 

Già Azzurro, a fine 97 entra nel Gruppo Sportivo dei Carabinieri, e nello stesso anno vince la Coppa Italia e partecipa ai Campionati Europei di Tallin, dove vince il campionato di squadra battendo il record italiano e sale sul podio a livello individuale con uno splendido 3' posto. 

Nel 2005 Alessandro è uscito dal gruppo sportivo dei Carabinieri ed è entrato a far parte del Reparto Corazzieri del Presidente Della Repubblica Italiana, a livello sportivo è nuovamente atleta dalla nostra Sezione. E subito, appena rientrato nelle nostre si è aggiudicato il titolo di Campione Italiano in Pistola Automatica 2005. E nuovamente a Pilsen ha ottenuto un ottavo posto assoluto, primo degli italiani, con bronzo per la squadra. Questi piazzamenti gli hanno dato accesso alle competizioni di Coppa del Mondo. 
Alessandro Mantero, figlio di un nostro importante collaboratore, già atleta ma soprattutto Amico, è sempre stato seguito da tutti i Dirigenti, dagli altri Atleti e dai Tecnici con grande attenzione e con grande affetto fin da ragazzino, quando maldestramente sparava i primi colpi. 


Alessandro Mantero 

 

 

Di lui dice Novaro: “Oggi il suo ritorno presso la nostra squadra ma principalmente il sapere di poter nuovamente contare sull' integrità morale e sull'impegno che lo contraddistinguono e che passo passo lo hanno portato a poter percorrere questo impegnativo e difficile cammino di vita, non può che essere per noi motivo di vanto e di soddisfazione. 

 

 

Al centro il Campione Italiano in Pistola Automatica 2005 

 

 

Vanto e soddisfazione che non vogliamo assolutamente rubare agli unici fautori di questo lungo e meticoloso lavoro, mamma Anna e papà Sergio e ad Alessandro che ha dimostrato di ben meritare la fiducia di tutti. Grazie." 

Il Presidente 
Giorgio Novaro 


17100 SAVONA - Italy - Via Campo di Tiro, 9 - Tel. 019 80.94.34 - Fax 019 840.22.26 - Partita Iva 01484570096